Antico edificio mediavale eretto a difesa del borgo vecchio di Lazise, venne eretto durante il periodo di dominazione scagliera, ma le sue origini risalgono al periodo delle grandi invasioni ungare (IX secolo).

Collocato nella parte nord del centro storico, è affacciato sul lago e affiancato da un’ampia porzione di mura cittadine. Sottostante all’edificio troverai un ampio e curato giardino, dove si gode di un ampio panorama sulle acque del Garda.

È costituito dal porto militare e dalla piazza d’armi, collocata verso l’entroterra. Entrambi gli edifici hanno 6 torri scudate e sono in parte protetti dal fossato acqueo. Molto imponente il mastio, con basamento in pietra innalzato da mattoni di cotto.

Il tutto è collocato all’interno del giardino romantico progettato dal conte Buri nella seconda metà dell’Ottocento. Nel giardino scorre un ruscello che raccoglie le acque dei colli soprastanti, per poi fluire nel lago.

Storia del castello

Eretto nel Nono secolo, probabilmente su basi romane, fu baluardo difensivo contro le invasioni degli Ungari nel Nord Italia.
La struttura venne completata nel X secolo con autorizzazione di Ottone II di Sassonia, imperatore del Sacro Romano Impero, il quale concesse agli abitanti di Lazise di completare le proprie difese. Siamo nell’anno 983.
Sul finire del XII secolo, il castello ed il borgo passarono sotto il controllo del Comune di Verona e poco dopo della famiglia degli Scaglieri.
Una prima ristrutturazione avvenne nel 1329 e riguardò le mura, mentre la rocca venne rivista nel 1375-1381.

I 3 assedi

  • 1387: le forze armate di Visconti, Gonzaga e Carrara assediarono Lazise, che cedette alle loro armi da fuoco, il 13 ottobre.
  • 1439: Francesco Sforza, al comando di truppe venziane, assediò il condottiero visconteo Niccolò Piccinino, rifugiato nel castello.
  • 1528: il Duca di Brunswich attaccò il castello, che era difeso dalle truppe veneziane comandate da Nicolò Barbaro.

Le 3 porte delle mura cittadine

  • Porta Nuova, detta Cansignorio: trecentesca, situata a sud.
  • Porta Superiore, detta San Zeno: a est, di origine medievale. Immediatamente riconoscibile dall’immagine di San Marco.
  • Porta Lion: l’accesso meridionale al borgo vecchio.